“21st Century. Design after Design”. Sta per iniziare la XXI Triennale Internazionale di Milano dedicata al Design.

| Author

triennale

A vent’anni dalla precedente edizione, sta per avere inizio la XXI Triennale Internazionale di Milano intitolata “21st Century. Design after Design”.

L’obiettivo principe di questa esposizione è dare visioni.
Visioni che permettano di decodificare il nuovo millennio che stiamo attraversando e i cambiamenti che stanno avvenendo nella progettualità.

Il termine DESIGN che fa da protagonista in questa Triennale si traduce come atto del progettare.
E’ proprio l’attività di progettazione che sarà raccontata nella sua evoluzione rispetto a come la si intendeva nel secolo scorso. Il rapporto tra design e produzione oggi è cambiato: le nuove tecnologie permettono da un lato di superare i vincoli tradizionali dei processi produttivi e dall’altro di mantenerne ed esaltarne le caratteristiche più peculiari.
Questa Triennale vuole mostrare come il progetto, dice il Presidente della Triennale De Albertis, si confronta con temi antropologici, quali gli spazi urbani, i nuovi sistemi di comunicazione e soprattutto l’utilizzatore finale: la persona.

Triennale_02

L’esposizione si svolgerà dal 2 Aprile al 12 Settembre 2016 e a differenza dell’edizione precedente non si concentrerà solamente a Palazzo dell’Arte. Le location che ospiteranno le 20 mostre della Triennale si trovano tra Milano e Monza per un totale di più di 22mila metri quadrati.

I Paesi internazionali che vi hanno aderito sono Giappone, Corea, India, Messico, Portogallo, Canada, Gran Bretagna, Kazakistan e tanti altri: in totale ad oggi se ne contano 30 ma le adesioni stanno aumentando anche in questi giorni.

La Fabbrica Del Vapore ospiterà la mostra NEW CRAFT curata da Stefano Micelli con a direzione artistica dello studio di architettura GEZA. Qui si affronterà più da vicino il tema del nuovo artigianato e della trasformazione delle tecniche di produzione identificate come “Digital Manufaturing”.

I luoghi e le mostre  sono già online sul sito ufficiale della XXI Triennale Internazionale.

Fabbrica_del_Vapore_01